Natale in casa Garth

Natale in casa Garth

E' arrivato il periodo natalizio, ed io come ogni anno cado in depressione… Le città si riempono di luci di ogni colore (l'unico periodo dell'anno in cui le società elettriche funzionano! ) sembra di trovarsi alla sagra del Fagiano! Le strade del centro si riempono di Babbi Natale che svaniscono puntualmente dopo una settimana, per poi lasciarci le befane insoddisfatte tutto l'anno. La gente presa dal panico dell'ultimo minuto, gira nei pressi dei cimiteri alla ricerca di qualche vecchietta da sostituire alla nonna morta nascosta in cantina, così da completare il quadretto perfetto per il cenone finale ! La cosa che mi urta di più è pensare a quei poveri abeti sdradicati comprati da ebeti solo per essere riempiti di palle colorate e per poi essere lasciati morire dopo qualche settimana.. E poi tutto quello spreco di cibo, cenoni e tavolate di finti familiari sbucati improvvisamente dal Perù e dei quali ti ricordi una volta l'anno! Devo ammettere che sono un po' invidioso dei cenoni di Natale, poiché a fine dicembre ogni anno mi ritrovo solo e a dieta per via della moda maschile che inizia all'inizio dell'anno nuovo, di conseguenza tale invidia scaturitasi nei meandri di un Bilancia ascendente Leone provoca Ira e quindi auguro un felice Natale a tutti Voi con l'augurio di mangiarvi kg di panettone e di strozzarvi con l'uvetta ! Tiè ! D'altronde a Natale siamo tutti più buoni…












..:: Roger Garth ::..